Addetti conduzione trattori agricoli

Chiunque utilizza trattori agricoli e forestali deve, ai sensi dell’art.73, comma 5, essere in possesso di una formazione ed addestramento adeguati e specifici, tali da consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro, anche in relazione ai rischi che possano essere causati ad altre persone. Tale formazione è attestata dall’abilitazione all’uso, in vigore, per i lavoratori del settore agricolo, dal 31/12/2015. L’ accordo stato-regioni del 22 febbraio 2012 sancisce l’obbligo di specifica abilitazione professionale degli operatori addetti all’uso del trattore agricolo o forestale.

Obiettivi: il percorso formativo è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate per utilizzare in condizioni di sicurezza le attrezzature. Il percorso formativo è strutturato in moduli teorici (modulo giuridico – normativo e modulo tecnico) e pratici con differenti contenuti e durata; sono previste la verifica intermedia e la prova pratica finale. Il mancato superamento della verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

Programma
  • Modulo Giuridico Normativo: Norme generali in materia di igiene e sicurezza del lavoro, con particolare riferimento all’uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. n. 81/2008).
  • Modulo Tecnico: Categorie di trattori: i vari tipi di trattori a ruota e a cingoli e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche. Componenti principali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici, impianto idraulico, impianto elettrico. Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali. DPI specifici da utilizzare con i trattori: dispositivi di protezione dell’udito, dispositivi di protezione delle vie respiratorie, indumenti di protezione contro il contatto da prodotti antiparassitari. Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo dei trattori, avviamento, spostamento, collegamento alla macchina operatrice, azionamenti e manovre.
  • Modulo Pratico Specifico per i trattori a ruote gommate: Individuazione dei componenti principali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzioni. Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali del trattore, dei dispositivi di comando e di sicurezza. Pianificazione delle operazioni in campo: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso e condizioni del terreno.

Durata: 8 ore (singola abilitazione –> gommati o cingolati) – 13 ore (doppia abilitazione –> gommati e cingolati)

Aggiornamento obbligatorio: 4 ore ogni 5 anni

Requisiti per la partecipazione: per poter frequentare il corso è necessario essere maggiorenni e possedere l’idoneità, dal punto di vista sanitario, alla conduzione di trattori agricoli, leggere e comprendere la lingua nella quale sono iscritti i documenti e le targhe di informazione delle macchine.

Durante il modulo pratico i partecipanti dovranno presentarsi con propri ed idonei:

  • DPI di protezione delle mani (guanti contro i rischi chimici/meccanici);
  • DPI di protezione dei piedi (scarpe di sicurezza).

Modalità di svolgimento: il modulo giuridico-normativo e tecnico si svolgerà presso la sede di CONFAGRICOLTURA CUNEO di riferimento. Il modulo pratico si svolgerà presso la sede aziendale.

Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli. Al termine del modulo pratico avrà luogo una prova pratica di verifica finale.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.