A novembre due incontri B2B per le aziende vitivinicole: il 20 a Brescia, il 21 a Verona

11.10.2019

bicchiere di vino

Nell’ambito del programma OCM Vino di Confagri Promotion, si terranno a novembre due incontri con operatori stranieri dedicati alle aziende vitivinicole italiane: il 20 a Brescia e il 21 a Verona. 

Oltre agli incontri di affari, poi, sono previste visite ad aziende e cantine per far conoscere il territorio.

PROGRAMMA BRESCIA

Mercoledì 20 novembre 2019
Sede delle attività: AisBrescia http://www.aisbrescia.it/
Ore 9.30 – 16.00: B2B con gli operatori
Ore 13.30: light lunch in loco
Ore 17.00 visita aziende in provincia di Brescia
Cena e pernottamento a Brescia

PROGRAMMA VERONA

Giovedì 21 novembre 2019

Sede delle attività: Hotel Crowne Plaza https://www.crowneplaza.com/
Ore 9.30 – 16.00: B2B con gli operatori
Ore 13.30: light lunch in loco
Ore 17.00 visita aziende in provincia di Brescia
Cena e pernottamento a Brescia

Entrambi gli eventi sono aperti alle aziende di tutto il territorio nazionale.

Gli operatori coinvolti sono 10, importatori, distributori ed agenti provenienti da:
o Canada (2: Ontario e British Columbia)
o Stati Uniti (5: Texas, Massachusetts, Minnesota, Virginia, Washington)
o Giappone (2)
o Russia (2)

Stati Uniti
La scelta di dare maggiore spazio agli operatori statunitensi è frutto di un’attenta analisi del mercato americano.
L’importazione di vino dall’Italia negli Stati Uniti, negli ultimi due anni, è cresciuto del 26,9% primo tra tutti lo stato federale di Washington, seguono con un incremento del 16,2% il Virginia, con il 5,7% il Massachusetts, con 3,4% il Minnesota ed infine con l’1,6% il Texas.
Di seguito alcuni dati in dettaglio:
Importazione di vino spumante dall’Italia negli ultimi due anni:
Virginia +36,8% , Minnesota +26,7%, Massachusetts +25,8%, Washington +25,5% ,Texas + 7,9%
Importazione di vini fermi imbottigliati dall’Italia negli ultimi due anni:
Washington +26,6% , Virginia +11,3%, Massachusetts +0,7%, ,Texas -1,0%, Minnesota -2,7%
Anche negli Stati Uniti si è riscontrato recentemente una maggiore sensibilità nell’acquisto di vini sostenibili, oggi 2 consumatori statunitensi su 10 lo scelgono e c’è la prospettiva che in futuro il consumo sarà in netto aumento.

Giappone
L’accordo di libero scambio tra UE e Giappone si prospetta molto favorevole per le imprese europee ed italiane in particolare.
Il 2,1% di aumento nell’importazione dei vini frizzanti dall’Italia degli ultimi due anni corrisponde ad un +3% nel posizionamento di prezzi nell’importazione di vino imbottigliato. E’ un mercato verso il quale le spedizioni di solo prosecco, nei primi quattro mesi del 2019, si sono attestate a circa 500.000 bottiglie.
Negli ultimi 10 anni il consumo di vino in Giappone è cresciuto del 3,8% pur occupando, il vino, solo il 5% del consumo di bevande alcoliche annuo in totale.
Da evidenziare che il consumatore giapponese preferisce vini di qualità. Nei primi 4 mesi del 2019 si è riscontrato un aumento del 25% di valore in più rispetto alla media mondiale.

Russia
Nonostante in il mercato del vino occupi solo il 9,6% del mercato di bevande alcoliche consumate, resta interessante il giro d’affari dei vini a denominazione di origine, che nel 2018 si aggirava per i DOP sui 60,4 milioni di Euro e per i vini IGP sui 29,3 milioni di Euro, resta confermata la predilezione per i rossi fermi e per il Prosecco DOP, che fa registrare un incremento del 41,7% dal 2017 al 2018.

Canada
Rappresenta il 4° mercato di destinazione dei vini italiani. Cresce a velocità tripla rispetto alla media mondiale, i vini italiani sono terzi per importazioni (25% del totale) dopo la Francia e gli Stati Uniti. Il Québec è la provincia canadese che consuma il 42,3% di tutti i vini importati ciò corrisponde a 188,9 milioni di litri. Il consumo pro-capite di vino è in continuo aumento in tutto il Canada, in Québec è il più alto in assoluto. Segue l’Ontario che afferma un incremento nelle vendite di vini italiani del 10%. Si distinguono principalmente il prosecco ed il Pinot grigio.

Per maggiori informazioni: 0171/692143 – int.5 – f.dalmasso@confagricuneo.it.

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail