Disposizioni Utenti Motori Agricoli

In considerazione delle restrizioni e divieti imposti dai Decreti assunti in conseguenza dell’emergenza COVID-19 e della necessità da parte degli utenti di disporre del buono per il prelievo del carburante agricolo agevolato, si da indicazione di procedere per tutti gli utenti all’assegnazione in acconto che potrà essere presentata, in caso di impossibilità di sottoscrizione del relativo modello UMA25, anche in assenza di firma in calce.

Al fine di ridurre le possibilità di errore, l’usuale comunicazione informativa alla casella PEC dell’utente richiederà allo stesso di attivarsi presso il CAA in caso di discrepanza tra i dati riportati nella domanda di assegnazione e quelli comunicati al CAA stesso. L’assegnazione dovrà essere successivamente regolarizzata a cura dell’utente una volta terminata la fase emergenziale, entro i termini che verranno indicati con successiva nota.

Rimane inteso che il modello UMA25 di acconto può comunque essere presentato regolarmente con firma olografa, grafica, digitale, o mediante modello firmato e scansionato, con allegato documento di identità.

Si evidenzia, infine, che verranno successivamente attivati controlli finalizzati alla verifica della corrispondenza tra la richiesta archiviata a sistema e l’originale della richiesta sottoscritta successivamente. In caso i controlli evidenzino irregolarità si procederà al blocco dell’azienda e alla segnalazione agli organi competenti delle irregolarità riscontrate.

Per quanto riguarda l’assegnazione della domanda di base (così come per la domanda di saldo e i supplementi) si evidenzia che, ad oggi, non è possibile procedere alla stessa in assenza di fascicolo aziendale validato (per cui si è in attesa di eventuali disposizioni in merito); si sottolinea però che, in caso di presenza di fascicolo validato, si potrà procedere all’accettazione del modulo di richiesta di assegnazione di carburante agricolo anche in assenza di firma, secondo quanto descritto per la richiesta di acconto.

In casi particolari, che non rientrano nelle tipologie sopra descritte (ad esempio apertura di nuove ditte) si invitano gli utenti a contattare telefonicamente gli uffici regionali preposti.

Per info contattare gli uffici tecnici Confagricoltura.