Protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro

Il 14 marzo 2020 è stato sottoscritto un Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure di sicurezza da adottare per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro non sanitari. Tale protocollo è stato condiviso tra le organizzazioni datoriali e le organizzazioni sindacali, in attuazione delle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio 11 marzo 2020.

Il documento, tenuto conto di quanto emanato dal Ministero della Salute, contiene linee guida per agevolare le imprese nell’adozione di protocolli di sicurezza anti-contagio e per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro.

La prosecuzione delle attività produttive può infatti avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione.

Fatti salvi tutti gli obblighi previsti dalle disposizioni emanate per il contenimento del Covid-19 e premesso che il DPCM dell’11 marzo 2020 prevede l’osservanza fino al 25 marzo 2020 di misure restrittive nell’intero territorio nazionale, specifiche per il contenimento del Covid-19 e che per le attività di produzione tali misure raccomandano che:

  • SIA ATTUATO IL MASSIMO UTILIZZO DA PARTE DELLE IMPRESE DI MODALITÀ DI LAVORO AGILE PER LE ATTIVITÀ CHE POSSONO ESSERE SVOLTE AL PROPRIO DOMICILIO O IN MODALITÀ A DISTANZA;
  • SIANO INCENTIVATE LE FERIE E I CONGEDI RETRIBUITI PER I DIPENDENTI NONCHÉ GLI ALTRI STRUMENTI PREVISTI DALLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA;
  • SIANO SOSPESE LE ATTIVITÀ DEI REPARTI AZIENDALI NON INDISPENSABILI ALLA PRODUZIONE;
  • ASSUMANO PROTOCOLLI DI SICUREZZA ANTI-CONTAGIO E, LADDOVE NON FOSSE POSSIBILE RISPETTARE LA DISTANZA INTERPERSONALE DI UN METRO COME PRINCIPALE MISURA DI CONTENIMENTO, CON ADOZIONE DI STRUMENTI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE (sono consigliate le mascherine FFP2 e FFP3 ed i guanti in lattice monouso). DURANTE GLI SPOSTAMENTI DI LAVORATORI, AL FINE DI MANTENERE LA DISTANZA MINIMA DI UN METRO ALL’INTERNO DEGLI AUTOMEZZI, OCCORRE ESSERE MASSIMO IN DUE (è preferibile sedere uno davanti e uno dietro);
  • SIANO INCENTIVATE LE OPERAZIONI DI SANIFICAZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO, ANCHE UTILIZZANDO A TAL FINE FORME DI AMMORTIZZATORI SOCIALI;
  • PER LE SOLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE SI RACCOMANDA ALTRESÌ CHE SIANO LIMITATI AL MASSIMO GLI SPOSTAMENTI ALL’INTERNO DEI SITI E CONTINGENTATO L’ACCESSO AGLI SPAZI COMUNI;
  • SI FAVORISCONO, LIMITATAMENTE ALLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE, INTESE TRA ORGANIZZAZIONI DATORIALI E SINDACALI;
  • PER TUTTE LE ATTIVITÀ NON SOSPESE SI INVITA AL MASSIMO UTILIZZO DELLE MODALITÀ DI LAVORO AGILE.

Il protocollo del 14 marzo 2020 stabilisce di adottare le seguenti ulteriori misure di sicurezza:

  • INFORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI SOGGETTI ESTERNI;

  • MODALITÀ DI INGRESSO E USCITA IN AZIENDA;

  • PULIZIA E SANIFICAZIONE IN AZIENDA;

  • PRECAUZIONI IGIENICHE PERSONALI;

  • DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE;

  • GESTIONE SPAZI COMUNI (MENSA, SPOGLIATOI, DISTRIBUTORI BEVANDE/SNACK…);

  • ORGANIZZAZIONE AZIENDALE (TURNAZIONE, TRASFERTE E SMART WORK, RIMODULAZIONE DEI LIVELLI PRODUTTIVI);

  • SPOSTAMENTI INTERNI, RIUNIONI E FORMAZIONE;

  • GESTIONE DI UNA PERSONA SINTOMATICA IN AZIENDA;

  • SORVEGLIANZA SANITARIA DEI LAVORATORI;

  • AGGIORNAMENTO DEL PROTOCOLLO ANTI-CONTAGIO AZIENDALE;


Al fine di agevolare le aziende nell’adozione di quanto sopra CONFAGRICOLTURA Cuneo, ha predisposto i seguenti 2 allegati:

Il suddetto materiale allegato deve essere SEMPRE adattato, rimodulato ed eventualmente integrato con altre misure di sicurezza equivalenti o più incisive secondo le peculiarità della propria organizzazione.

Tali attività devono essere svolte con la collaborazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), del Medico Competente aziendale, previa consultazione del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e le rappresentanze sindacali aziendali.

Invitiamo tutte le aziende a prendere contatto con i nostri uffici per ogni tipo di informazione e per assistenza alla modifica e adattamento delle misure di sicurezze anti-contagio sulla base delle peculiarità aziendali.  Info: ramero@confagricuneo.it.