COVID-19

In considerazione dell’aggravarsi della situazione epidemiologica e al fine di contrastare la diffusione della pandemia, Confagricoltura Cuneo invita i soci e gli utenti a privilegiare i contatti con gli uffici da remoto, tramite telefono, posta elettronica e videochiamate, limitando i contatti di presenza allo stretto necessario. Gli uffici di Confagricoltura Cuneo, del Caf e del Patronato sono aperti al pubblico previo appuntamento ed esclusivamente per pratiche inderogabili e indifferibili. I nostri operatori continueranno ad essere operativi e a fornire assistenza telefonicamente, tramite whatsapp o via e-mail negli orari qui indicati.

NB: Confagricoltura Cuneo provvederà ad aggiornare costantemente questa pagina in relazione all’evoluzione normativa.

virus

COVID-19 – NUOVE REGOLE IN VIGORE DA LUNEDì 15 MARZO – PIEMONTE ZONA ROSSA

In base alle ultime decisioni del Governo e della Regione fino a lunedì 5 aprile compreso il Piemonte sarà in zona rossa.
Di seguito si sintetizzano le principali novità in vigore con le nuove disposizioni:

✔️SPOSTAMENTI
In zona rossa sono consentiti esclusivamente i seguenti spostamenti:
– per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità (anche verso un’altra Regione o Provincia autonoma);
– il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione; chiusi anche tutti i parchi cittadini.
È consentito il rientro nelle seconde case ubicate dentro e fuori regione;
– non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria, salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute. In Piemonte è vietato spostarsi nelle seconde case.

✔️NEGOZI, RISTORAZIONE, PUBBLICI ESERCIZI
Chiusura dei negozi, fatta eccezione di supermercati, beni alimentari e di prima necessità.
Rimangono aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie, sempre nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e con ingressi dilazionati.
Potrà recarsi a fare la spesa solo un componente per famiglia. Sospese le attività per i servizi alla persona ad eccezione di lavanderie, tintorie e servizi di pompe funebri. Chiusi barbieri, parrucchieri, estetisti e centri estetici.
Vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione (compresi bar, pasticcerie, gelaterie, etc.) e nelle loro adiacenze.
Dalle 5 alle 22 è consentita la vendita con asporto di cibi e bevande, come di seguito indicato:
– dalle 5 alle 18 senza restrizioni;
– dalle 18 alle 22 è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina (e altri esercizi simili – codice ATECO 56.3) o commercio al dettaglio di bevande (codice ATECO 47.25).
La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario.
È consentita, senza limiti di orario, anche la consumazione di cibi e bevande all’interno degli alberghi e delle altre attività ricettive, per i soli clienti ivi alloggiati.

✔️MUSEI – BIBLIOTECHE
Chiusi i musei e gli altri istituti e luoghi della cultura (di cui all’articolo 101 del Codice dei beni culturali e del paesaggio), ad eccezione delle biblioteche , dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi, fermo restando il rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemica.

✔️ATTIVITA’ SPORTIVE
Le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali sono sospese, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza per le attività riabilitative o terapeutiche e per gli allenamenti degli atleti, professionisti e non professionisti, che devono partecipare a competizioni ed eventi riconosciuti di rilevanza nazionale con provvedimento del Coni o del Cip. Sono sospese l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sia all’aperto che al chiuso. Consentita l’attività motoria individuale solo nei pressi della propria abitazione.

✔️SCUOLE
Chiuse le scuole di ogni ordine e grado compresi i micro nidi 0-3 anni. È garantita la didattica in presenza per gli studenti con disabilità o per gli alunni con dei bisogni educativi speciali.

✔️MERCATI
In base all’ordinanza del Presidente della Regione Alberto Cirio, in Piemonte potranno aprire solo i banchi alimentari e quelli legati al florovivaismo.

✔️CONGEDI PARENTALI
Per la sospensione delle attività scolastiche o in caso di infezione o quarantena dei figli, per i genitori lavoratori dipendenti è stata stabilita la possibilità di usufruire di congedi parzialmente retribuiti e, per i lavoratori autonomi, le forze del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, le forze dell’ordine e gli operatori sanitari la possibilità di optare per un contributo per il pagamento di servizi di baby sitting, fino al 30 giugno 2021. I congedi saranno retroattivi dall’1 gennaio 2021 e retribuiti al 50% sotto per i figli i 14 anni.

 

E’ possibile verificare il mutamento di colore della regione e le varie restrizioni sul sito https://covidzone.info/ anche in considerazione delle eventuali nuove norme Regionali.

Leggi anche: FAQ COVID-19 – Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo


 

Per info e chiarimenti vi invitiamo a contattare l’Ufficio Sicurezza, Qualità e Certificazioni Alimentari di Confagricoltura Cuneo (ramero@confagricuneo.it – 0171/692143 – 3665989772).