Nuovo Dpcm: ferme tutte le attività produttive non essenziali. L’agricoltura e i servizi connessi continuano a operare

23.03.2020

Consumo suolo

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020 sospende tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate in un apposito allegato: Dcpm_200322_Allegato1.

Possono proseguire vi sono le attività agricole, le attività professionali e le attività delle organizzazioni economiche di categoria e dei datori di lavoro.

Il decreto prevede per le persone il divieto di trasferirsi a spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza, ovvero per motivi di salute.

Restano sempre consentite anche le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere agricole e agroalimentari, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali.

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail