News patronato ENAPA: riscatto dei periodi non coperti da contribuzione

25.10.2019

Monete

Tra le misure contenute nel Decreto legge 4/2019 in vigore dal 29 gennaio 2019 una riguarda la possibilità di sistemare la posizione assicurativa a condizioni semplificate e con oneri agevolati.
La misura è definita pace contributiva in quanto consente il recupero ai fini pensionistici dei buchi contributivi tra un lavoro e l’altro.

La facoltà è riconosciuta in via sperimentale per un triennio (2019-2021) in favore dei lavoratori iscritti all’assicurazione generale obbligatoria dei lavoratori dipendenti, le gestioni speciali dei lavoratori autonomi, la gestione separata dell’Inps nonché gli iscritti presso le gestioni sostitutive ed esclusive dell’assicurazione generale obbligatoria.

È riservata ai lavoratori privi di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995 e non può essere utilizzata dai soggetti già titolari di pensione.

Periodi riscattabili

I periodi riscattabili sono quelli antecedenti al 29 gennaio 2019, data di entrata in vigore del DL 4/2019, e compresi tra l’anno del primo e quello dell’ultimo contributo comunque accreditato nelle suddette forme assicurative, non soggetti a obbligo contributivo e che non siano già coperti da contribuzione, comunque versata e accreditata, presso forme di previdenza obbligatoria.

Il periodo massimo riscattabile è di cinque anni, anche non continuativi. Attualmente, come noto, questi periodi possono essere riscattati ai fini pensionistici solo nelle tassative ipotesi previste di cui agli articoli 5-7 del Dlgs 564/1996, piuttosto limitative.

Fuori i lavoratori più anziani

La misura si rivolge solo ai lavoratori privi di anzianità assicurativa al 31 dicembre 1995; non può, quindi, essere utilizzata dai lavoratori più anziani che si trovano nel sistema misto. Non solo: la pace contributiva non potrà essere utilizzata per integrare i 38 anni di contributi utili per l’uscita con la cosiddetta quota 100 nei prossimi tre anni.

Per maggiori informazioni rivolgersi al patronato Enapa di Confagricoltura Cuneo (0171/692143 – cuneo@enapa.it)

 

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail