Latte: accordo raggiunto in Lombardia. In Piemonte Confagricoltura sollecita la riapertura del dialogo con l’industria

05.11.2018

latte3

Accordo raggiunto sul prezzo del latte alla stalla tra Italatte, società del gruppo Lactalis, e gli allevatori lombardi. L’intesa si riferisce alla chiusura dell’annata in corso e prevede una quotazione di 37,5 centesimi al litro per il mese di ottobre, 38 centesimi al litro a novembre e 38,5 centesimi al litro a dicembre. In questo modo il 2018 si chiude con un prezzo medio alla stalla pari a 37,4 centesimi al litro.

“Raggiunto l’accordo sul prezzo del latte in Lombardia, anche il Piemonte guardi con interesse e urgenza a questa intesa” – commenta il presidente di Confagricoltura Piemonte Enrico Allasia.

In Piemonte la situazione è attualmente di stallo; l’ultimo tavolo tecnico latte, che si è svolto il 22 ottobre scorso in Regione Piemonte con la partecipazione di Confagricoltura rappresentata da Cristina Donalisio, si è chiuso senza un accordo, nonostante la presentazione di una tabella qualità condivisa da tutte le organizzazioni agricole e presentata con l’obiettivo di rendere più omogeneo il quadro.

“La nostra tabella non è stata presa in considerazione, ma noi restiamo fermi sulla nostra posizione che accomuna tutta la parte agricola. – conclude Allasia – Il latte c’è, ha un alto livello qualitativo e va per questo remunerato nel giusto modo, cosa che oggi non avviene. Ciò che chiediamo sono regole comuni e omogenee per il comparto. Siccome l’interesse dei produttori è uguale in tutte le aree di produzione, abbiamo chiesto un’uniformità di trattamento, che però non viene presa nella giusta considerazione dagli industriali”.

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail