Multe per le quote latte, 300 milioni di euro in Piemonte

29.01.2018

latte-mucche

Sono circa 200 gli “splafonatori” piemontesi che dovrebbero pagare 300 milioni di euro, avendo prodotto più latte di quanto previsto dalle quote europee tra il 1995 e il 2009. Sono parte di quel miliardo e 340 milioni che lo Stato italiano aveva già versato alla Ue (spalmando il debito su tutti i contribuenti), anche se quasi nessuno degli allevatori sanzionati aveva tirato fuori un euro.

Adesso l’Ue ha chiesto (come già era avvenuto nel 2013) all’Italia di far pagare i responsabili. Ma recuperare le somme sarà molto difficile.

Per Roberto Abellonio, direttore di Confagricoltura Cuneo, “la decisione dell’Europa giunge a distanza di troppi anni dai fatti contestati, la politica italiana doveva intervenire prima e fermare chi stava agendo in modo scorretto: questa situazione ora rischia di portare nuovi problemi al comparto lattiero”.

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail