Bonus Babysitter: fino a 1.200 euro anche per i centri estivi. Ecco come funziona

08.06.2020

bambino

Il decreto legge Rilancio (Dl 34/2020) ha esteso la fruizione del congedo parentale ad hoc introdotto a marzo dal Cura Italia (Dl 18/2020) e contestualmente ha modificato i criteri di utilizzo e raddoppiato l’importo del bonus per pagare i servizi di baby sitter, fruibile in alternativa al congedo.

Mentre con l’erogazione di marzo le famiglie in cui sono presenti minori di dodici anni potevano pagare esclusivamente la baby sitter, le nuove norme prevedono un’indennità anche per chi usufruisce dei servizi dei centri estivi, dei centri per le famiglie o degli asili nido. La somma del bonus raddoppia, da 600 a 1200 euro, ma chi ne ha già usufruito in marzo potrà arrivare solo alla cifra complessiva di 1200 euro. La richiesta va presentata in via telematica all’Inps: vi ricordiamo che il patronato Enapa  è a disposizione per la compilazione e l’inoltro della pratica.

Come funziona

Il bonus baby sitting può essere richiesto in alternativa all’altra misura introdotta per favorire i genitori nell’assistenza dei figli, ovvero il congedo parentale Covid, che il decreto Rilancio ha prolungato di altri 15 giorni (in tutto 30 complessivi fra i due genitori) fino al 31 luglio. In entrambi i casi, bonus baby sitting o congedo parentale (retribuito al 50%) riguardano i lavoratori dipendenti, gli iscritti in via esclusiva alla Gestione separata dall’Inps, i lavoratori autonomi iscritti alle Casse professionali e alle loro gestioni separate.

I requisiti

Il bonus baby sitting va richiesto all’Inps (anche da chi appartiene alle casse private di autonomi e professionisti) dai genitori che abbiano figli minori di 12 anni. Il vincolo dell’età decade per figli con disabilità. Uno dei due genitori (anche adottivi e/o affidatari), per avere diritto al bonus, non deve risultare percettore dell’indennità Naspi o di un altro strumento di sostegno al reddito, né essere disoccupato o non lavoratore alla data della presentazione della domanda.

Chiamaci o scrivici per ricevere informazioni o per prenotare un appuntamento.

  • ufficio di Cuneo: 0171 692143 – cuneo@enapa.it
  • ufficio di Alba : 0173 281929 – alba@enapa.it
  • ufficio di Saluzzo: 0175 217120 – saluzzo@enapa.it
  • ufficio di Savigliano: 0172 712372 – savigliano@enapa.it
  • ufficio di Mondovì: 0174 42071 – mondovi@enapa.it
facebooktwittergoogle_pluspinterestmail